federico novaro libri

Colm Tóibín, Fuochi in lontananza / Fazi . Recensione, di Camilla Valletti

Posted in camilla valletti, recensioni by federico novaro on 8 gennaio 2009

Il post di oggi è a firma Camilla Valletti, che ha accettato di pubblicare qui una sua recensione inedita, la prima, spero, di una lunga serie.

toibin

Colm Tóbín
Fuochi in lontananza
traduzione dall’inglese di Ada Arduini
Fazi, Roma 2008
294 pp. ; 18,00 €

Prima di The Master

Scritto nel 1992, molto prima del grande successo ottenuto con The Master (Fazi, 2004), questo The Heather Blazing segnò il rientro di Tóibín in Irlanda, insieme al ritorno al suo tema prediletto, i rapporti familiari.
Il titolo, tradotto letteralmente, allude a roghi d’erica (come la copertina fa presagire) che l’editore italiano – in uno sforzo interpretativo – ha voluto lontani, come se fossero evocati in distanza. In effetti, nel romanzo in questione, non arde alcuna passione ma piuttosto l’attitudine di tutti è quella di tenere a freno i sentimenti, di censurarli, di fare in modo che mai prendano il sopravvento.

Il giudice Eamon Redmond

La storia famigliare del giudice irlandese Eamon Redmond, uomo dal senso di giustizia incrollabile, nazionalista e cattolico, è esemplarmente condotta con l’intento di dimostrare come le relazioni umane siano, sostanzialmente, intessute di reticenze, di silenzi, di frustrazioni insuperabili. E come, grazie ad un insperato, anche minuscolo, capovolgimento, tutto quello spessore di vita taciuta possa sciogliersi per fondare nuove relazioni, addirittura costruire una tradizione.

Nel caso del giudice Redmond, è la morte della moglie a causare un impercettibile cambiamento nelle sue abitudini. Carmel se ne va quasi senza causare dolore nel marito (che l’ha assistita scrupolosamente sin dai primi sintomi del cancro) ma il sistema delle sue giornate è scomposto irrimediabilmente.
Dalle pulizie di casa, alle nuotate nell’acqua gelida di una poco battuta costa irlandese, Eamon sente di non riuscire più a stare dentro a quello strato di normalità. Prova fastidio nei confronti di tutti, anche dei due figli che mostrano di preoccuparsi delle sue condizioni.
Solo l’apparire di un nipote, un piccolo, scontrosissimo, lunatico neonato, gli renderà un gesto umano e il bisogno di prendersi cura di un altro essere umano.

Oltre e fuori la volontà di raccontare storie

Scritto con cura minuziosa, spinto dal fiato del grande romanzo d’impianto ottocentesco (la grande casa di villeggiatura, i ricordi d’infanzia, il gusto per gli oggetti d’uso, l’osservazione costante della temperatura emotiva dei personaggi) il lavoro di Tóibín sorprende per il suo essere consapevolmente oltre e fuori ogni possibile moda, oltre e fuori ogni tendenza letteraria attuale, oltre e fuori la volontà di raccontare storie.

Qui i fatti non sono memorabili ma è da un repentino cambiamento del tempo, da un equivoco sulla cena, da una battuta su un vicino che Tóibín ricava ciò che seguirà nel suo racconto.
Con la naturalezza dello scrivere che si oppone, questa volta sì, vitale come un braciere ardente, all’artificiosità delle relazioni umane.

Per i lettori dello scrittore irlandese, un ampliamento di prospettiva e l’occasione per riflettere ancora sul dominio, non sempre evidente, dell’amore rispetto ad ogni altro sentimento.

Riassunto bibliografico:
queer / letteratura irlandese / prime edizioni italiane
Fuochi in lontananza / Colm Tóibín
1. ed. – Roma : Fazi – 294 p. ; 21 x 14 cm. – (Le strade – 144)
Arduini, Ada (trad. di) ; Sanesi, Francesco (elab. grafica dell’imm. di cop.: ‘flameadow’)
©2008 Fazi editore srl, Roma.
©1992 Colm Tóibín
Titolo originale: The Heater Blazing.

toibin-3toibin-41toibin-5toibin-7

Annunci

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] su Tóibín in questo blog sono qui (segnalazione dell’uscita di Fuochi in lontananza), qui (la recensione di Fuochi in Lontananza scritta da Camilla Valletti), qui (un link al Guardian ad un […]

  2. […] qui, a Fuochi in lontananza, di Colm Tóibín […]

  3. […] Dalai 2009); Giuni Russo. Da un’estate al mare al Carmelo, di Bianca Pitzorno (Bompiani 2009); Fuochi in lontananza, di Colm Tóbín (Fazi 2008); Voce da una nube, di Denton Welch (Casagrande 2006); Tutti i […]

  4. […] Virginia Woolf, Tutti i racconti. Newton Compton, 2009 qui; Denton Welch, Voce da una nube. Casagrande 2006, qui; Colm Tóibín, Fuochi in lontananza. Fazi 2008, qui. […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: