federico novaro libri

Virginia Woolf: Tutti i racconti / Newton Compton. Camilla Valletti: Recensione.

Posted in camilla valletti, letteratura inglese, recensioni by federico novaro on 8 marzo 2009

Una nuova inedita recensione di Camilla Valletti:

Virginia Woolf, Tutti i racconti, Newton Compton 2009. Yolande de Kort/Trevillon Images: cop. (part.), 1

Virginia Woolf
Tutti i racconti
Traduzione dall’inglese di Lucio Angelini
Introduzione di Eraldo Affinati
Newton Compton, Roma 2009
254 p. ; 6 €

Virginia Woolf, Tutti i racconti, Newton Compton 2009: frontespizio (part.), 1

Virginia Woolf: Tutti i racconti in ordine cronologico da Newton Compton
(in coda al post i titoli originali e tradotti)

Tornano in libreria dopo dieci anni, sempre per la Newton Compton, ad un costo come di consueto molto basso, i racconti di Virgina Woolf.
Come buona parte della critica letteraria seria ha sempre rilevato, a dispetto di quella apparente “felicità” tanto evocata dalle letture vetero e proto femministe, la Woolf era un tipo di scrittrice estremamente laboriosa, insoddisfatta, non sempre consapevole delle proprie qualità di scrittrice.

I racconti, ordinati per anni (dalle prime prove del 1917 fino alla maturità piena, quella raggiunta nel 1941, anno anche del suicidio), stanno lì a dimostrarlo.
Virginia Woolf, infatti, accanto ai grandi romanzi, e al lavoro saggistico, non smise mai di scrivere pezzi brevi, bozzetti, ossature di novelle, variazioni sullo stesso tema (qui sono presenti ben tre diverse angolature di quello che sarà “La signora Dalloway”), scherzi, veri e propri brandelli di romanzo, lasciati poi andare.
Segno evidente di quella che oggi chiameremmo “scrittura di ricerca”.

Virginia Woolf, Tutti i racconti, Newton Compton 2009. Yolande de Kort/Trevillon Images: cop. (part.), 3

Fra la moltitudine delle possibili sollecitazioni, alcuni di questi racconti sono particolarmente curiosi perché svelano una Woolf poco nota, più ironica e venata di un certo gusto gotico, che è anche possibile nelle prose.

La vedova e il pappagallo: una storia vera” è esemplare, in questo senso.

Si racconta dell’eredità ricevuta da un’anziana vedova, la signora Gage, di scarsi mezzi e molta immaginazione. Eredità che, a prima vista, sembra essere una presa in giro: una vecchia catapecchia isolata e un pappagallo parlante.

La povera vecchia, pure zoppa ad una gamba, sta per tornarsene con le pive nel sacco quando si accorge che la casa sta andando in fiamme. Preoccupata per la sorte del pappagallo, torna indietro e lo prende con sé. Sarà proprio il pappagallo ad indicarle dove è nascosto il tesoro lasciato dal fratello.
I due, vedova e pappagallo, concluderanno felicemente la loro vita: “quanti si recano a Rodmell possono ancora vedere le rovine della casa bruciata cinquant’anni fa, e si dice comunemente che, se le visitate al chiaro di luna, potete sentire un pappagallo che picchietta con il becco sul pavimento di mattoni, mentre c’è chi sul luogo ha scorto una vecchia seduta con il grembiule bianco”.

Motivi, personaggi, svolte improvvise, tormenti segreti (come quello che riguarda un abito poco adatto all’occasione) sono quelli suoi canonici, tutti elementi riconoscibili per il lettore abituale della Woolf, ma ancora allo stadio grezzo, a volte puro, di quando un’idea prende forma.

Virginia Woolf, Tutti i racconti, Newton Compton 2009. Yolande de Kort/Trevillon Images: cop. (part.), 2

Virginia Woolf: La vedova e il pappagallo in un’edizione per bambini

Virginia Woolf, La vedova e il pappagallo, Emme Edizioni 1984. Illustrazioni di Franco Matticchio. Frontespizio (part.)

Nel 1984, per Emme Edizioni, collana Il Mangiafuoco, La vedova e il pappagallo uscì, tradotto da Giulia Niccolai, in una deliziosa versione illustrata da Franco Matticchio, allora al suo terzo libro, ora da anni illustratore straordinario anche per L’Indice dei Libri, in uno stile molto diverso da quello di oggi, fatto di tratti brevi ed incrociati, ripetuti, a colmare il foglio, più pittorici, con molti riferimenti alla pittura fra Otto e Novecento.

Virginia Woolf, La vedova e il pappagallo, Emme Edizioni 1984. Illustrazioni di Franco Matticchio: q. di cop. (part) . Virginia Woolf, La vedova e il pappagallo, Emme Edizioni 1984. Illustrazioni di Franco Matticchio: cop. (part.)

. Virginia Woolf, La vedova e il pappagallo, Emme Edizioni 1984. Illustrazioni di Franco Matticchio. pag. 50 (part.) . Virginia Woolf, La vedova e il pappagallo, Emme Edizioni 1984. Illustrazioni di Franco Matticchio. pag. 23 (part.) . Virginia Woolf, La vedova e il pappagallo, Emme Edizioni 1984. Illustrazioni di Franco Matticchio. pag. 29 (part.) .

Tutti i racconti di Virginia Woolf, nell’edizione La Tartaruga, 1988.

Virginia Woolf, Tutti i racconti, La Tartaruga 1988. Wyndban Lewis: cop. (part.) 2

Ormai introvabile è l’edizione di Tutti i racconti di Woolf che fece La Tartaruga nel 1988, che per prima la propose in Italia, nell’edizione a cura di Susan Dick del 1985. La traduzione non era però di una sola mano, come nell’edizione Newton Compton, bensì ad opera di Francesca Duranti, Adriana Bottini e Masolino d’Amico. Utili, nell’edizione di Dick, una serie di brevissime note puntuali ad ogni racconto, che ne chiariscono data di composizione, occasione, destinazione.

Dal risvolto di copertina dell’edizione de La Tartaruga: […] “Oso dire che bisognerebbe inventare una forma letteraria del tutto nuova. In ogni modo mi diverto molto a tentare queste brevi cose…” […].

Riassunti bibliografici:

queer / letteratura inglese
Tutti i racconti. Edizione integrale
/ Virginia Woolf
In capo al testo, dopo l’introduzione: Nota bibliografica, a cura di Paola Faini (comprende: Cronologia della vita e delle opere; Bibliografia: Edizioni originali, 1915-1983; Traduzioni italiane: 1933-1996; Biografie e studi: Biografie: 1955-1991; Contributi stranieri: 1932-1990; Contributi italiani: 1931-1992)
Roma : Newton Compton. – 254 p. ; 22 x 13,5 cm. – (Grandi Tascabili Economici – 462)
Affinati, Eraldo (introduzione di) ; Angelini, Lucio (traduzione di) ; Faini, Paola (nota bibliografica a cura di); de Koort Yolande (immagine fotog. col. di copertina) ; Tiburtini, Alessandro (grafica di copertina)
©1995, 2009 Newton Compton editori s.r.l., Roma
Il volume comprende (in corsivo i titoli originali, in neretto le suddivisioni cronologiche): Early Stories, Primi racconti: Phyllis and Rosamond, Phyllis e Rosamond; The Mysterious Case of Miss V., Il misterioso caso di Miss. V.; The Journal of Mistress Joan Martyn, Il diario di Joan Martyn; Memoirs of a Novelist, Note biografiche di una romanziera; 1917-1921: The Mark on the Wall, Il segno sul muro; Kew Gardens, I giardini di Kew; The Evening Party, La festa serale; Solid Objects, Oggetti solidi; Sympathy, Partecipazione al dolore; An Unwritten Novel, Un romanzo non scritto; A Haunted House, La casa dei fantasmi; A Society, Una società; Monday or Tuesday, Lunedì o martedì; The String Quartet, Quartetto d’archi; Bleu & Green, Azzurro e verde; 1922-1925: A Woman’s College from Outside, Un college femminile dall’esterno; In the Orchard, Nel frutteto; Mrs Dalloway in Bond Street, La Signora Dalloway in Bond Street; Nurse Lugton’s Curtain, La tenda della balia Lugton; The Widow and the Parrot: A True Story, La vedova e il pappagallo: una storia vera; The New Dress, L’abito nuovo; Happiness, Felicità; Ancestors, Antenati; The Introduction, La presentazone; Together and Apart, Uniti e divisi; The man Who Loved His Kind, L’uomo che amava i suoi simili; A Simply Melody, Una melodia semplice; A Summing Up, Un riepilogo; 1926-1941: Moments of Being: ‘Slater’s Pins Have No Points’, Attimi: ‘Le spille di Slater non hanno punte’; The Lady in the Looking-Glass: A Reflection, La Signora nello specchio: un’immagine riflessa; The fascination of the Pool, Il fascino del laghetto; Three Pictures, Tre quadri; Scenes from the Life of a British Naval Officer, Scene dalla vita di un ufficiale di marina britannico; Miss Pryme, Miss Pryme; Ode Written Partly in Prose on Seeing the Name of Cutbush Above a Butcher’s Shop in Pentonville, Ode scritta parzialmente in prosa nel vedere il nome di Cutbush sopra una macelleria a Pentonville; Portraits, Ritratti; Uncle Vanja, Lo zio Vanja; The Duchess and the Jeweller, La duchessa e il gioielliere; The Shooting party, La partita di caccia; Lappin and Lapinova, Lappin e Lapinova; The Searchlight, Il riflettore; Gipsy, the Mongrel, Gipsy, la cagnetta bastrada; The Legacy, Il lascito; The Symbol, Il simbolo; The Watering Place, La stazione balneare.

Virginia Woolf, Tutti i racconti, La Tartaruga 1988. Wyndban Lewis: cop. (part.) 1

queer / letteratura inglese / prime edizioni
Tutti i racconti
/ Virginia Woolf
1. ed. – Milano : La Tartaruga. 341 p. ; 341 p ; 21 x 13,5 cm.
Susan Dick (a cura di) ; Duranti Francesca (traduzioni di) ; Adriana Bottini (traduzioni di) ; Masolino d’Amico (traduzione di)
Alla copertina: ritratto di Virginia Woolf di Wyndham Lewis
In coda al testo: Note.
©1988 La Tartaruga Edizioni, Milano
©1985 cura e note Susan Dick

queer / letteratura inglese / prime edizioni
La vedova e il pappagallo. Una storia vera / Virginia Woolf
1. ed. – [Milano] : Emme Edizioni. 55 p. ill. b/n ; 18 x 11 cm. – (Il Mangiafuoco – 28)
Niccolai, Giulia (traduzione dall’inglese di) ; Matticchio, Franco (illustrazioni di) ; Mariani, Francesco (progetto grafico di)
©1984 Emme Edizioni, [Milano]
©1982 Quentin Bell and Angelica Garnett
Titolo originale: [The Widow and the Parrot: A True Story]

Virginia Woolf, La vedova e il pappagallo, Emme Edizioni 1984. Illustrazioni di Franco Matticchio. pag. 7 (part.)

Annunci

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] (Qui la recensione a Tutti i racconti, Newton Compton 2009, che Camilla Valletti ha scritto per questo blog) […]

  2. […] Russo e Maria Antonietta Sisini erano fidanzate? Come e perché ho potuto pensarlo.Virginia Woolf: Tutti i racconti / Newton Compton. Camilla Valletti: Recensione.Editoria : notizie / brevi / 2. Libri di Natalefedericonovarolibri: un anno!Edmund White / La doppia […]

  3. […] qui, a Tutti i racconti, di Virginia Woolf […]

  4. […] Woolf, Tutti i racconti. Newton Compton, 2009 qui; Denton Welch, Voce da una nube. Casagrande 2006, qui; Colm Tóibín, Fuochi in lontananza. Fazi […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: