federico novaro libri

Editoria: notiziole / 3. la Repubblica; L’elefante di Saramago; Einaudi.

Posted in editoria, notiziole by federico novaro on 2 aprile 2009

la Repubblica, José Saramago, l’Einaudi e la pubblicità

José Saramago, Il viaggio dell'elefante, Einaudi 2009 ©laRepubblica, 2.04.2009, p. 39 (part.)

(Mi dispiace in questo spazio un po’ leggero di Notiziole tornare a parlare di Einaudi; questo dà forse la misura di una personale ossessione, ma che spero negli anni essere diventata sensibilità, fugando il sospetto di accanimento.

Il fatto è anche credo che l’Einaudi spesso si presti ad essere paradigmatica dei cambiamenti dell’editoria italiana, e c’è inoltre a mio vedere di interessante un rapporto irrisolto con il passato. Se per molte altre case editrici il passato è stato spesso liquidato con tagli recisi, o invece circoscritto e storicizzato, per l’Einaudi, forse unica in questo fra le grandi, sembra ancora pencolare fra il peso dell’eredità prestigiosa e il vantaggio di rendita che questa eredità gli assicura. In fondo forse l’unico gesto chiaro fu fatto ancora e solo con Stile Libero, a fondatore vivente.

E poi ovviamente perché tutta la mia formazione di lettore (io sono nato nel 1965, i miei genitori a metà degli anni ’20) é radicata nelle edizioni einaudiane e non riesce ad avere verso di loro un atteggiamento sereno e distaccato.

Ma qui in realtà non è di Einaudi che voglio parlare, ma di Repubblica, il cui uso della pubblicità, in tutte le sue forme possiblili, é spesso cosi’ pervasivo e -passatemi il termine ingenuo: ipocrita, da farmi davvero venire il nervoso.

Oggi, sezione R2 Cultura, p. 39; l’intera pagina è dedicata a José Saramago, in occasione dell’uscita da Einaudi de Il viaggio dell’elefante (traduzione di Rita Desti): un’interessante ma un po’ corta intervista di Paolo Collo, un box , per la medesima firma, di approfondimento, grande foto, citazioni, e, in basso a sinistra, grande come il box, la pubblicità dell’Einaudi al medesimo libro.

la repubblica, 02.04.2009, p. 36 (part.)

Ora questo a me pare, ancora, scandaloso; non il fatto che si affidi a Paolo Collo, storico collaboratore Einaudi, l’intervista o il box (per altro preceduti a Ottobre da un articolo che dell’Elefante annunciava la prossima uscita), poichè le sue competenze lo pongono in una posizione certa, ma se io non so nulla di chi sia Paolo Collo, e mi baso sulla credibilità del giornale che sto leggendo, non avro’ il diritto di essere almeno un po’ indispettito? La credibilità generale degli attori in campo non è radicalmente indebolita? E l’indipendenza di ciascuno di loro non è per lo meno ridicolizzata?

Sono domande ingenue, e l’irritazione è velleitaria, ma davanti a pagine come queste a me viene questa voglia: di pazientemente, pedantemente, provare un po’ a fare l’ingenuo).

(Le immagini , mi spiace, sono in b/n perché in questi giorni sono fuori Italia, e qui non arriva l’edizione colorata)

(Ne approfitto per segnalare che da febbraio Massimo Lafronza sta traducendo il blog di Saramago qui su wordpress. La storia di come sia arrivato alla traduzione è qui, in una sua mail a Bookowski di Dario Olivero. Di passaggio si puo’ ragionare un momento su come mai il Quaderno di Saramago non sia annidato nel sito dell’Einaudi)

José Saramago ©laRepubblica, 2.04.2009, p. 39 (part.)

Annunci

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] interessante, potete leggerne qui, qui, qui, per esempio. Del blog di Saramago avevamo parlato qui. (Quello che a me stupisce di questa vicenda è l’uso forse disinvolto della parola […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: