federico novaro libri

Editoria: notizie / brevi / 11. Dolores Prato da Quodlibet

Posted in brevi, editoria, notizie, straight by federico novaro on 12 giugno 2009

Quodlibet ripubblica Giù la piazza non c’è nessuno, nell’edizione a cura di Giorgio Zampa, uscita da Mondadori nel 1997

Primo titolo nella collana “In ottavo / Grande”, emanazione della storica “In ottavo”, Quodlibet ripropone Giù la piazza non c’è nessuno, nell’edizione Mondadori del 1997 a cura di Giorgio Zampa.

Dolores Prato, Giù la piazza non c'è nessuno, Quodlibet 2009: via web (part.)

Onore a Quodlibet, che ripropone un testo straordinario della letteratura italiana del ‘900, dalla vicenda editoriale complessa, molto ben riassunta nella presentazione che si trova sul suo sito (anche se nella ricostruzione della vicenda editoriale cita l’Einaudi, primo editore di una versione controversa, e non la Mondadori). La stessa casa editrice, nella collana omonima, aveva pubblicato nel 1996 Scottature, ancora disponibile qui.

Dolores Prato, Giù la piazza non c'è nessuno, Einaudi 1980, copertina: La piazzetta di Settignano, di Telemaco Signorini (part.)

Qui, in un articolo chiaro e riassuntivo, si cita un giudizio di Lalla Romano: “mi domando se nella miserabile omologazione odierna dei valori abbia forti possibilità d’incontro un’opera dotata di originalità come questa […] è tale la mia ammirazione per il libro che, proprio per questo, temo la corriva facilità dei nostri giorni”

Da Aracne due saggi su Dolores Prato

Aracne, nel 2008, ha pubblicato Un provvisorio stabile. Vita segreta di Dolores Prato, scrittrice, di Leandro Castellani, ed aveva pubblicato, nel 2007, ora fuori catalogo, Giù la piazza non c’è nessuno, di Dolores Prato : la vicenda editoriale attraverso le lettere, a cura di Angela Paparella, ora scaricabile qui, a pagamento.

Campane a San Giocondo, di Dolores Prato, da Avagliano

Avagliano ha pubblicato a marzo nella collana “Il melograno” Campane a San Giocondo, a cura di Noemi Paolini Giachery, altro testo dalla storia editoriale complessa e travagliata.

Le dimensioni contano

(Per concludere un appunto sul nome della collana: “in ottavo / Grande”, per segnalare una moda dei nomi di collana che fanno riferimento alla mole dei testi ospitati; è vero che Calvino fece “Centopagine”, ma lì sottesa vi era un’idea di narrativa dal passo differente, una lateralità al canone -ora ripresa e applicata al ‘900 da ISBN con la collana “Novecento Italiano”- che pure si riassumeva nella scelta della lunghezza del testo, e che pure il nome “Supercoralli”, per rimanere in ambito einaudiano, fu un pessimo viatico, ma il proliferare ora di “Big”, “Grandi Classici”, “Grandi tascabili”, “I nani”, “I mini”, “Gocce”, “Chicchi” sembra segnare, oltre che una mancanza di fantasia, una mancanza di progettualità forte).

Dolores Prato, Giù la piazza non c'è nessuno, Mondadori 1997, in sovracoperta: ill. fotog. col, elaborazione, ©Photonica / TDR (part.)

Su federiconovaro.eu trovate i link a tutti gli articoli comparsi sul blog, ordinati per categorie e ordine alfabetico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: