federico novaro libri

Lucía Puenzo : Il bambino pesce / la Nuova Frontiera (liberamente – 31) 2009. (commento breve)

Posted in Federico Novaro, film, lesbian, recensioni by federico novaro on 11 agosto 2009

Lucía Puenzo
Il bambino pesce

Traduzione dallo spagnolo (Argentina) di Elisa Tramontin
La Nuova Frontiera – Liberamente, Roma 2009
155 p. ; 15 €

Lucía Puenzo, Il bambino pesce, la nuova frontiera 2009: frontespizio (part.)

Qui, su Stile.it, Giusy Muzzopappa ne parla bene e in modo chiaro, e a lei rimando anche per la trama.

Qui la brevissima presentazione della casa editrice, con una rassegna stampa interessante.

Qui sotto il trailer del film che la stessa Puenzo ha tratto dal suo testo: El niño pez, Spagna 2009:

Lucía Puenzo, Il bambino pesce, la nuova frontiera 2009: grafica di copertina: Flavio Dionisi. Copertina (part.) 1Lucía Puenzo, Il bambino pesce, la nuova frontiera 2009: grafica di copertina: Flavio Dionisi. Copertina (part.) 4

(Proseguo la serie dei commenti brevi, questo è il terzo)

Io non so niente di letteratura argentina, e mi sembra di avere pochissimi strumenti per parlare di questo libro, che è in più molto lontanto dai toni che io prediligo. Non nascondo d’aver faticato un po’, il testo essendo calato in un’atmosfera magica che mi è distante. Eppure mi è parso un libro di grande fascino.

Lucía Puenzo, Il bambino pesce, la nuova frontiera 2009: grafica di copertina: Flavio Dionisi. Copertina (part.) 2

La storia di una passione così diseguale, fatta di desiderio assoluto e pari respingimenti, di intuizioni più che racconti, di corporeità, di sangue, di molte lacrime e di tempi continuamente sospesi. E poi di fiati unisoni anche se distanti e di lacerazioni, odi e molta violenza, assopita nella memoria e tracciata nei corpi, può attrarre quanto respingere, difficilmente annoiare.

Il lago poi, è evocato e descritto con maestria, da luogo misterioso qual’è, sintesi incerta fra l’incanto della bellezza e il buio del dramma. C’è poi la leggenda, la lingua fratta e da ricostruire, l’esilio, il carcere, la famiglia nella sua durezza più rivoltante, ma sempre, implacabilmente, dotata di fascino.

Però è anche un testo che sembra artificialmente complicato, forse inutilmente contorto nella narrazione rapsodica, incessante nel mai cedere alla chiarezza, faticoso per il gusto di esserlo.

Lucía Puenzo, Il bambino pesce, la nuova frontiera 2009: grafica di copertina: Flavio Dionisi. Copertina (part.) 5Lucía Puenzo, Il bambino pesce, la nuova frontiera 2009: grafica di copertina: Flavio Dionisi. Copertina (part.) 6Lucía Puenzo, Il bambino pesce, la nuova frontiera 2009: grafica di copertina: Flavio Dionisi. Copertina (part.) 7

Riassunto bibliografico:
queer / letteratura argentina / prime edizioni italiane
Il bambino pesce / Lucía Puenzo
1. ed. – Roma : La Nuova Frontiera. – 155 p. ; 21 x 14,5 cm. – (Libramente – 31)
Tramontin, Elisa (trad. di) ; de Marchis, Giorgio (coordinazione della collana di) ; Ribaldi, Lorenzo (coordinazione della collana di) ; Dionisi, Flavio (grafica di copertina di)
Brossura, con risvolti
© 2009 La Nuova Frontiera
© 2004 Lucía Puenzo
Titolo originale: El niño pez

Su federiconovaro.eu trovate i link a tutti gli articoli comparsi sul blog, ordinati per categorie e ordine alfabetico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: