federico novaro libri

Alex Sanchez / E’ una questione d’amore. Playground 2009. (segnalazione)

Posted in letteratura americana, segnalazioni by federico novaro on 4 dicembre 2009

E’ in libreria

E’ una questione d’amore / Alex Sanchez
Traduzione di Alessandro Bocchi
179 p. ; 12 €
Playground – High School [11], Roma 2009

Alex Sanchez, E' una questione d'amore, ©Playground 2009, Graphic Designer: Federico Borghi , copertina, (part.), 13

Alex Sanchez è l’autore di punta della collana “High School” di Playground (5 titoli su 11).
“High School” è l’unica collana italiana dedicata ai gay teen books.

(al riguardo biecamente mi cito, da questo post -recensione del titolo precedente della collana, Solo per una notte, di Nicolas Bendini: “[…] Il genere, nato negli Stati Uniti, ha le sue regole molto strette, ed una marcata impronta pedagogica, i riferimenti, nella costruzione dei personaggi e negli snodi delle trame sono soprattutto alle fiction televisive, e le situazioni sempre quotidiane, immediatamente riconoscibili; il fine primo è accompagnare i ragazzi gay adolescenti in un momento delicato della loro esistenza, dare loro personaggi nei quali si possano riconoscere, aiutarli a sconfiggere l’omofobia. Si potrebbe dire che sono opere di propaganda, cui si può riconoscere nobiltà d’intenti, e brillantezza dei risultati: sono spesso libri allegri, e commoventi, e di godibilissima lettura. Per un pubblico gay adulto al divertimento si può associare il sollievo per un mondo cambiato in meglio. Certamente sono testi invece che raramente capiteranno in mano ad un pubblico etero adulto, cui gioverebbero. […]”).

Alex Sanchez, E' una questione d'amore, ©Playground 2009, Graphic Designer: Federico Borghi , copertina, (part.), 6 Alex Sanchez, E' una questione d'amore, ©Playground 2009, Graphic Designer: Federico Borghi , copertina, (part.), 5 Alex Sanchez, E' una questione d'amore, ©Playground 2009, Graphic Designer: Federico Borghi , copertina, (part.), 10

I titoli precedenti di Sanchez:
Rainbow Boys (2004, trad. Gianluca Pini)
Rainbow High (2006, trad. Alessandro Bocchi)
Rainbow Road (2005, trad. Alessandro Bocchi)
Carlos e Sal (2007, trad. Alessandro Bocchi)

Alex Sanchez, E' una questione d'amore, ©Playground 2009, Graphic Designer: Federico Borghi , copertina, (part.), 11

Il sito di Sanchez, qui.
Il sito di Playground, qui.
Anche la collana ha un suo sito, un po’ deboluccio, qui.
Intervista di Manuel Masi su Gay.tv, qui.
Rainbow Boys recensito da Giulio Maria Corbelli, su CulturaGay.it, qui.

Alex Sanchez, E' una questione d'amore, ©Playground 2009, Graphic Designer: Federico Borghi , copertina, (part.), 4

Annunci

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Davide said, on 9 dicembre 2009 at 8:33 pm

    Mah, i primi tre libri di Sanchez un loro senso lo avevano, il quarto “Carlos e Sal” di senso ne aveva proprio poco, forse perchè Sanchez lo intendeva per un pubblico non solo gay, quest’ultimo vedremo. Però fammi dire una cosa: che brutte le ultime copertine di Playground! “Quella di Carlos e Sal” credo sia la più brutta del mondo!

  2. federico novaro said, on 9 dicembre 2009 at 11:45 pm

    ma trovi? no, a me piacciono, e mi piace un sacco fotografarle. Quest’ultima, così un po’ Masaccio, sì, mi piace. Sui testi sono daccordo, anch’io non sono un fans di Sanchez, vedremo questo, ma non mi attira tantissimo, io, la religione, la spiritualità, i sensi di colpa, la riconciliazione, non è che proprio sia il mio pane. Ma vedremo. Ho una montagna di libri da leggere, mi sa che FNl si prenderà una vacanza in queste feste. (anche gurganus mi piace, ben centrata sul libro, senza essere didascalica) (e poi sono molto riconoscibili) (no, no, non sono daccordo)

  3. Davide said, on 10 dicembre 2009 at 3:16 pm

    I gusti sono gusti e non si discute. Alcune copertine di Playground piacciono anche a me, tipo le prime di Sanchez o “Joe e basta”, ma “Carlos e Sal”! Quella è indifendibile! Per quanto riguarda il tema dell’ultimo libro di Sanchez anche io sono un pò scettico, è difficile far andare d’accordo religione e omosessualità…

  4. federico novaro said, on 10 dicembre 2009 at 4:01 pm

    in realtà mi ero confuso con un’altra, visto il tuo scandalo sono andato a verificare (io non devo MAI fidarmi della mia memoria, accidenti) e in effetti è bruttina. Ho guardato chi l’avesse fatta: Progetto Grafico Alfredo Mardero, Impaginazione Federico Borghi. Il primo è sparito, il secondo ora firma tutto, anche le foto. Direi che ci ha guadagnato. Anche la quarta era più brutta di quella di adesso. Dopodichè: daccordo, bruttina, ma indifendibile! ne possiamo fare una lista lunga, luga, lunga. Guarda cosa hanno fatto per esempio da Nutrimenti alla collana Greenwich. ciao


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: