federico novaro libri

Al limite della notte / Michael Cunningham. Bompiani. (segnalazione)

Posted in letteratura americana, segnalazioni by federico novaro on 3 novembre 2010

É in libreria

Michael Cunningam
Al limite della notte

nella versione di Andrea Silvestri
progetto grafico di Polystudio

286 p. ; 17.50 €

Bompiani -Narratori stranieri, Milano 2010

Michael Cunningam, Al limite della notte, progetto grafico di Polystudio, alla cop.: Brooklyn Bridge by night © Pawel Gaul, Bompiani 2010; cop. (part.), 1

Michael Cunningham è autore de Le ore (Bompiani, 1999, tradotto da Ivan Cotroneo; The Hours, 1998), da cui fu tratto un film omonimo, con Meryl Streep, Julianne Moore e Nicole Kidman, di Stephen Daldry (USA, 2002)

La voce su Wikipedia riguardo Michael Cunningham è particolarmente lunga e dettagliata, qui

Il sito di Michael Cunningham, qui

Qui, su Noi del ghetto dei lettori, breve articolo sui libri di Cunningham usciti in italiano

Qui, su ilmiolibro, intervista di Antonio Monda (la Repubblica, 20/10/2010), a Michael Cunngham, riguardo a Al limite della notte

Michael Cunningham e James Franco parlano dei loro libri

Michael Cunningam, Al limite della notte, progetto grafico di Polystudio, Bompiani 2010; q. di co. (part.), 1

Un intervista di Francesco Gnerre (per Babilonia, Novembre 1999) a Michael Cunningham, in occasione dell’uscita de Le ore, intorno al libro, alla sua professione di scrittore e all’omosessualità, qui

Michael Cunningam, Al limite della notte, progetto grafico di Polystudio, Bompiani 2010; incipit (part.), 1

Annunci

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. calvin said, on 19 ottobre 2011 at 7:13 pm

    Io vorrei tanto sapere chi è il lettore tipo di libri come questi. O meglio, a chi piacciono libri così?
    A che tipo di lettore (a che tipo di persona) interessa un libro su due etero che provano una passeggera attrazione sessuale uno verso l’altro e dove l’omosessualità è denigrata?
    Le interviste possono fuorviare ma io un’idea sul perché Cunningham scriva libri così me la sono fatta. E il perché la gente li legga che rimane un mistero.

  2. federico novaro said, on 20 ottobre 2011 at 10:58 am

    accidenti, mi vai sempre a beccare su libri che non ho letto! 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: