federico novaro libri

Brane Mozetič / Storia perduta. Beit 2010. Recensione (da L’Indice dei Libri)


Brane Mozetič
Storia perduta

traduzione di Daniele Furlan
progetto grafico di gfcl

223 p. ; 15€

Brane Mozetic, Storia perduta, Beit 2010; progetto grafico di gfcl, immagine di cop.: Foum el-Oued, ©Elio Germani 2010; frontespizio (part.), 1

La presentazione editoriale forse non giova al testo, raffinata, ma insieme un po’ timida, di fronte ad un lavoro di certo difficile.

Brane Mozetic, Storia perduta, Beit 2010; progetto grafico di gfcl, immagine di cop.: Foum el-Oued, ©Elio Germani 2010; cop. (part.), 5

Beit, valente casa editrice triestina che porta in Italia le letterature dell’est europeo contribuendo a fare dell’Europa un luogo meno angusto, presenta Storia perduta, innervandola nel risvolto di copertina di snodi narrativi forti, nel tentativo forse di sedurre un mercato in cerca di storie e di oggetti facilmente comunicabili.

Storia perduta, invece, del poeta e traduttore (di Rimbaud, Genet, Foucault) sloveno Brane Mozetič, fonda la sua forza proprio sull’evanescenza dei fatti, mai certi, mai voluti, si vorrebbe: mai ordinati, come sono risultanti, e visti attraverso, l’assunzione compulsiva e insieme disordinata di droghe di tipo diverso, come è di questi anni.

Brane Mozetic, Storia perduta, Beit 2010; progetto grafico di gfcl, immagine di cop.: Foum el-Oued, ©Elio Germani 2010; cop. (part.), 6

Il testo (tradotto, forse spericolatamente, in un italiano faticoso, scarnificato, mai allusivo, molto controllato, che qua e là sembra però tradire qualche debito con l’originale, soprattutto in certe frasi tronche, nel ritorno frequente di parole inusuali nell’italiano corrente, e che, seppure appare anche coerente con un tessuto fraseologico affaticato dalla labilità propria dallo stato alterato dell’io narrante, in realtà si scosta dalla scelta di Mozetič di star lontano dal mimetismo, che tende piuttosto verso il distillato, l’astratto) sceglie la forma del manoscritto ritrovato, e il prologo, che ne segnala la natura, è l’unica vera concessione al romanzesco.

Brane Mozetic, Storia perduta, Beit 2010; progetto grafico di gfcl, immagine di cop.: Foum el-Oued, ©Elio Germani 2010; incipit (part.), 1

Il prologo, che scosta l’io narrante dall’autore del libro, racconta di un fascio di appunti trovati

[…] in un’aiuola del parcheggio davanti al club Ambasada Gavioli, a Isola […]

sul finire di un’estate.

Le ragioni esposte per la pubblicazione sono due: la restituzione,

[…] mi sembrava opportuno restituirli al proprietario, perciò l’ho cercato per mesi ma invano […]

e il riconoscimento,

[…] ho deciso di farli conoscere al pubblico […] sperando si faccia vivo l’autore […] Potrà rivolgersi all’autore anche chi si riconosca nei personaggio o negli eventi descritti.[…]”.

Questi i due fili che labili ma tenaci portano alla fine del testo: lo sciogliere il mistero d’ingresso, e l’ipotetica, supposta nostra appartenenza ai fatti narrati. Perché è vero, come il risvolto suggerisce, che Storia perduta vuole essere anche storia generazionale, riassumendo nella radicale assenza di ogni riferimento colto, alto o basso che sia, visivo, storico, pop, (salvo qualche canzone, che sembra riemergere in sordina, in lacerti) e nella vaghezza sfinita di giornate cadenzate solo dall’assunzione di droghe, in un contesto dove è scomparsa ogni figura adulta, risucchiate in un altrove inconoscibile, lo sfinire di un regime, di un ordinamento, di un ideologia, ch’è sì sloveno, ma si amplia trovando i suoi confini più nell’età dei protagonisti che nel loro luogo di nascita.

Brane Mozetic, Storia perduta, Beit 2010; progetto grafico di gfcl, immagine di cop.: Foum el-Oued, ©Elio Germani 2010; cop. (part.), 2

Arjun, giovane indiano immigrato in Slovenia percorre il testo, e lo sguardo, di Bojan, l’estensore del diario, compagno di Tim. La sua figura sparisce e riemerge, desiderata ma anche subita, a mala pena definendosi in quest’alternanza.

Vagamente sembra trasformarsi in occasione per andare altrove, a Zanzibar, luogo ch’è più un suono di sola evocazione. Il prologo, col gesto pietoso di raccogliere il fascio di fogli abbandonato, sfuma sin dall’inizio la realtà di quella meta.

Brane Mozetic, Storia perduta, Beit 2010; progetto grafico di gfcl, immagine di cop.: Foum el-Oued, ©Elio Germani 2010; cop. (part.), 4

Riassunto bibliografico:

queer / letteratura slovena / prime edizioni italiane
Brane Mozetič / Storia perduta
1. ed. – Trieste : Beit. – 19,5 x 14,5 ; 223 p. – (narrativa)
Furlan, Daniele (traduzione di) ; gfcl (progetto grafico di)
brossura con alette
alla cop.: “Foum el-Oned, Elio Germani”
©2010 Beit casa editrice
©2011 Brane Mozetič

tit.orig.: Zgubljena zgodba

Articolo apparso su L’Indice dei Libri, n. 2 – XXVIII, Febbraio 2011.

*lindice

altri libri recensiti recentemente su FNlibri

Lauren McLaughlin, Quattro giorni per liberarmi di Jack, Einaudi Stile Libero 2010; progetto grafico di Riccardo Falcinelli; alla cop.: ©Frank Heroldt/Taxi/GettyImages; cop. (part.), 1
Lauren McLaughlin, Quattro giorni per liberarmi di Jack, Einaudi 2010

Stefan B. Rusu / Angelo Bresciani, Quei giorni a Bucarest, Playground 2010; graphic designer: Federico Borghi , alla cop.: fotografia di Dàniel Borovi ; cop. (part.), 1
Stefan B. Rusu / Angelo Bresciani, Quei giorni a Bucarest, Playground 2010

Ivan Cotroneo, Un bacio, Bompiani 2010; cover design: Polystudio; copertina: Carla Moroni; alla cop.: ftgrm del film Deserto Rosa/Luigi Ghirri; cop. (part.), 1
Ivan Cotroneo, Un bacio, Bompiani 2010

Annunci

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Angelo Ricci, federico novaro. federico novaro said: #FNlibri #libri . Storia perduta, da Beit un libro di Brane Mozetic su una gfenerazione che svanisce dalla Storia: http://tiny.cc/xw1a0 […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: