federico novaro libri

Le passager clandestin, di Giacomo Giossi (L’argent de poche, 2)

Posted in giacomo giossi, l'argent de poche by federico novaro on 11 aprile 2011

Giacomo Giossi

L’argent de poche, uno sguardo sull’editoria francese

argent de poche, prova, 3

seconda puntata: Le passager clandestin

(seconda puntata de L’argent de poche, a cura di Giacomo Giossi: una serie di post che raccontano l’editoria francese, soffermandosi soprattutto sulle piccole case editrici cartacee)

Désobéir!


Prima ancora di Stéphane Hessel con Indignez vous!, pubblicato da Indigène (senza legatura e con graffette, più da barricata confronto alla raffinata edizione italiana di add editore) sono state le edizioni Le passager clandestin a seminare tra gli scaffali delle librerie francesi una nuova coscienza civile attraverso testi di critica sociale, con titoli attenti alle periferie, alla condizione dei clandestini e dei Rom.

Casa editrice fortemente politica e di opposizione al sistema neoliberista, ha saputo ritagliarsi un proprio spazio tra i lettori grazie alla scelta di un linguaggio, nei testi come nella grafica, diretto e chiaro.

Innovativa è l’impostazione editoriale che fa propria la lezione del marketing aggressivo, tipico degli editori di instant-books, per proporre ad un pubblico più ampio possibile analisi critiche e riflessioni sulla condizione contemporanea.

Nove sono le collane proposte dalla piccola casa editrice di Le Pré Saint Gervais, l’ultima dal nome emblematico “Désobéir“: piccoli volumetti neri (un nero anarchico), in brossura e dal formato di 10,50×16 centimetri. Tutti di 64 pagine e al prezzo di 5 euro.

Il nome della collana è anche parte del titolo di ogni volume: uno degli ultimi è Désobeir à l’argent (in uscita l’inevitabile Désobéir au nucléaire). La scritta Désobéir a caratteri maiuscoli a effetto timbro sovrasta in obliquo la parte restante del titolo, sempre in maiuscolo, ma di un corpo maggiore.

La collana è diretta da Xavier Renou, parigino, autore di un importante libro sui militari mercenari, mentre i libri sono firmati, come spesso si usa per titoli a rischio di querela, da un collettivo, Les Désobéisassants, un gruppo di attivisti già noto per i blitz nella metropolitana di Parigi contro i contestati manifesti pubblicitari elettronici predisposti per schedare abitudini e gusti delle persone di passaggio.

I libretti, dopo una breve introduzione sono essenzialmente composti da due capitoli: uno riassume brevemente la storia dell’ambito discusso (finanza, pubblicità, impresa, precariato, clandestinità, caro casa), l’altro detta una serie di suggerimenti su come mettere in pratica la disobbedienza. Il secondo è il capitolo più interessante, anche perché corre su due binari: come aggirare il sistema, ma anche come conoscere quelle regole messe spesso in ombra dalla burocrazia e da una sospetta sciatteria amministrativa che tende a cancellare diritti e vantaggi già previsti dalla legislazione. Non manca in chiusura una ricca bibliografia di testi e di utili risorse internet.

Radicali, ma pronti a parlare a tutti, fanno bella mostra racchiusi in un espositore vicino alle casse delle librerie e non sorprende l’idea, proprio mentre ci si sta accingendo a pagare, di acquistare anche il piccolo libretto Désobéir à l’argent. Una volta a casa, sfogliandolo, ci si accorgerà che, unico nella collana, contiene al suo interno una cartolina inneggiante all’azione non violenta e la richiesta di un piccolo contributo economico per l’associazione. E dal momento che una coscienza critica passa da una conoscenza precisa delle cose, ecco anche una nota indicante l’esonero fiscale pari al 66% dell’offerta. Inaugurata a inizio 2010 la collana conta dieci titoli e molti altri ne sono previsti, perché come ci ricorda Francis Bacon “è più saggio cambiare molte cose che una sola”.

L’argent de poche, uno sguardo sull’editoria francese

a cura di Giacomo Giossi

2) Le passager clandestin, Le Pré Saint Gervais

argent de poche, prova, 3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: