federico novaro libri

Sosta da Fazi (Saluti dal salone). 9

Posted in cartoline by federico novaro on 27 maggio 2012

Fazi

Girava, FN, per il Salone del Libro di Torino,
faceva caldo,
c’era chiasso;
la successione di schifezze, libri inutili,
libri dannosi, libri che era meglio se ne stessero nei loro cassetti,
libri che non ti capaciti che
qualcuno/a abbia speso soldi,
tempo, energie, speranze, desideri,
immaginazione, tecniche, saperi, competenze, per produrli.
Stand, si diceva FN, che li guardi e ti si sovrappone alla retina
l’immagine implacabile dei faggeti, dei pioppeti,
delle pinete, degli abetai,
dei lariceti, dei betulleti,degli eucalipteti,
che cadono, tagliate come la lattuga
per risustanziarsi in parallepipedi cartacei
che gridano vendetta.
Me ne giravo trullo trullo, racconta FN, e mi
interrogavo su cosa facesse brutta una
copertina.
Che brutte lì, dice FN,
al Salone Internazionale del Libro di Torino
ce n’era uno sproposito,
un’ecceditudine,
un incredibilione, e s’agita mentre lo dice.
Poi, sdottorante, definire brutta una copertina
non è cosa semplice. Prosegue,
perchè per accedere oltre la categoria del
trascurabile,
ci vuole ambizione,
ci vuole non
povertà di mezzi,
siano essi intellettuali, culturali o tecnici
(pur non essendone, la mancanza, perdonabile),
ma anzi copiosità -che possiamo considerare proporzionale alla grandezza
dell’insulto che ogni brutta copertina rivolge al mondo-.
Ci vuole, a mio avviso, dice FN, anche malafede, intenzione, disprezzo.
Raro è però trovare degli esempi che illustrino
queste occorrenze, meditava FN.
Cammina cammina, arrivò allo stand di fazi.
Aveva FN trovato un buon candidato
al suo personale premio
per la
Copertina più Brutta al Salone 2012:
era La Chimera
di Praga
, di Laini Taylor!
Da solo FN s’obietta che gli si dica: vende, così vende.
È in questa obiezione, s’agita, che si fondano
le ragioni del premio!
E prosegue stentoreo: le copertine brutte, oggi,
sono tali in quanto segnali del nuovo populismo.
Si mima il dimettersi dei propri strumenti,
si simula l’azzeramento delle distanze
fra chi compra e chi vende.
Siamo tutti uguali!
Quanto disprezzo in questa attitudine,
ribofonchia FN intristito.
Il quale dice che dopo avere preso la cartolina
della copertina
de La chimera di Praga ha visto che
c’erano altre due glorie locali che meritava ricordare.
Indeciso su quale scegliere
ne ha presa una che le comprendesse tutte e tre
e dietro c’ha scritto,
a stampatello,
diffido massimamente diffido
di chi si dichiara simile a me.

Poi ha aggiunto

Un saluto
a presto,
FN

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: