federico novaro libri

Editoria: notizie / 88. Electa Kids e Electa architetti (da L’indice dei Libri, 5 / 2012)

Posted in editoria, notizie by federico novaro on 28 maggio 2012

abbeʧe’darjo / FN. E

Da Electa una nuova collana e un nuovo marchio

abbeʧe’darjo / FN. E

Electa è un marchio che chi si interessi di arte, musei e architettura non può non conoscere; dal 2005 presso la Fondazione Mondadori è depositata la biblioteca storica della casa editrice, in libera consultazione e il cui catalogo è accessibile on line; un tratto istituzionale che ha sempre accompagnato il marchio, lungo complesse trasformazioni proprietarie e societarie: nata a Firenze nel 1945, trasferitasi presto a Milano, editrice dalla fine degli anni ’70 di Casabella, divenuta a fine anni ’80 insieme alla Bruno Mondadori azionista dell’Einaudi, fu infine assorbita dalla Mondadori quando questa passò dal gruppo De Benedetti alla famiglia Berlusconi; ora Electa è un marchio Mondadori, e, ancora forse scontando confusioni, ma anche sinergie, ereditate dalla complessa storia proprietaria, rappresenta la divisione “arte e illustrazione” della casa madre, con un catalogo a tratti sfilacciato, con punte di grande raffinatezza grafica e di contenuti, e molta attività “di servizio”, un patrimonio iconografico sterminato e prezioso (più di 500.000 immagini, messe a frutto dalla divisione PhotoserviceElecta), e un’identità che meriterebbe d’essere più definita.

L’arte in tutte le sue espressioni è stata documentata da Electa rivolgendosi a pubblici molto diversi; una casa editrice aperta, per vocazione e necessità, a un mercato cosmopolita, com’è quello dello studio e del turismo d’arte, da sempre legata ad accordi di coedizione, collaborazioni con altre case editrici o enti istituzionali e presto coinvolta nella gestione degli stessi eventi che le sue pubblicazioni testimoniavano.

Ora due nuove collane molto diverse confermano l’attitudine della casa editrice ad essere motore di progetti: una si chiama semplicemente “architetti”, ma la semplicità del nome nasconde un progetto complesso: diretta da Marco Mulazzani, bilingue, italiano-inglese, illustrata, sia con molte fotografie che disegni, tesa a documentare lavori di architetti (e, si spera, architette) la cui fama non sia ancora assunta agli onori delle cronache, è interessante qui per almeno due motivi: la copertina (disegnata da Anna Dalla Via, di grande eleganza e sobrietà, priva di immagini e che, su un cartoncino color avana, quasi una carta da spolvero, premette- in grigio-, nel medesimo font e dimensioni, all’autore -in nero- e al titolo -in rosso-, il nome della collana; il nome del direttore, scritto più piccolo del numero del volume, compare in quarta; la carta di guardia è rosso lacca -colore che torna per ogni pagina che segna l’inizio di un capitolo-), e il programma, che si può desumere dall’introduzione al primo volume (Antonello Boschi, Ri-Scritture, Electa 2012): “[…] una collana che esclude volutamente la presenza di autori che non siano gli stessi soggetti/oggetti della pubblicazione[…]”, programma naturalmente antifrastico, necessitando invece di un lavoro curatoriale massimo, non frequente in ambito editoriale.

Testimonianza ne siano gli accenni anche critici al volume che presenta, pur certo elogiativi nei confronti del Boschi, sideralmente lontani dall’elogio sperticato che ormai compare a decorare troppe quarte di troppi libri.

L’altra collana, ma sarebbe forse più esatto dire una nuova divisione, presentata in questa primavera alla Bologna Children’s Book Fair, porta Electa in un mercato non ancora sondato dalla casa editrice: apre ElectaKids.

Otto-dieci titoli previsti all’anno coi quali entrare in un mercato che per Mondadori è presidiato da EElle, ma al quale può offrire titoli, e un gusto, più legati al mondo del design e della grafica.

Il primo titolo è in questo programmatico, e coerente con le altre uscite previste: di Pascal Estellon (un suo libro precedente era stato tradotto in italiano dalla Timpetill di Modena, editori librai che hanno anche pubblicato due libri, magnifici, di Tom Shamp) Il mio album a colori per imparare a dipingere, molto grande (29,5 x 42), è una sorta di laboratorio su carta per imparare a riconoscere e a usare i colori, un libro ma soprattutto uno strumento d’attività, da fare insieme grandi e piccoli.

Grazie a un accordo con Phaidon, che sarà esteso anche a volumi d’arte, Electa in autunno pubblicherà la versione italiana dei libri di Herve Tullet, perfettamente aderenti all’impostazione che ElectaKids intende darsi.

Infine è da sottolineare che per promuovere la nuova divisione Electa ha da subito, a cominciare dalla presentazione alla BCBF, attivato dei laboratori coi bambini, dove le sollecitazioni dei libri vengono messe in pratica, intuizione che nella storia della casa editrice trova i suoi fondamenti e che potrebbe indicare una strada foriera di sviluppi interessanti, anche nella definizione del ruolo e delle pratiche delle case editrici, sempre meno deputate alla produzione di oggetti e sempre più vocate ad essere crocevia fra ambiti e mezzi diversi.

abbeʧe’darjo / FN. E

(chi ha pagato i libri: il primo volume della collana “architetti” mi è stato mandato da Electa in seguito ad una conversazione su twitter in merito alle novità della casa editrice; coi libri del marchio Electa Kids ho giocato a Bologna in occasione del laboratorio-presentazione del libro di Pascal Estellon, e alla Libreria della Fondazione Giovanni e Marella Agnelli al Lingotto di Torino)

abbeʧe’darjo / FN. E

per scrivere questo Appunti, mi sono stati utili questi siti:

Lombardia Beni Culturali

Electaweb.it

Fondazione Mondadori

Mondadori.it

Zazienews

Pel di carota.it

abbeʧe’darjo / FN. E

(Appunti, che qui trascrivo in una versione ampliata, appare mensilmente sulla rivista cartacea L’Indice dei Libri dal febbraio 2008; è uno spazio nel quale cerco di dar conto di novità editoriali: nuove case editrici, nuove collane, innovazioni significative nella grafica o nei programmi. Per segnalazioni, integrazioni, errori potete lasciare un commento o scrivermi via mail: federico.novaro.libri [chiocciola] gmail.com, grazie)

Articolo apparso su L’Indice dei Libri, n. 5 – XXIX, Maggio 2012.

abbeʧe’darjo / FN. E

Tutti gli Appunti precedenti sono nella sezione Editoria / Notizie di FN

L’Indice dei Libri è on-line

L’Indice dei Libri è anche un blog

abbeʧe’darjo / FN. E

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: