federico novaro libri

Luca Scarlini, LA SINDROME DI MICHAEL JACKSON / Bompiani 2012. Segnalazioni

Posted in segnalazioni by federico novaro on 3 ottobre 2012

È in libreria

La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traumi
di Luca Scarlini

collana a cura di Antonio Scurati
copertina di Paola Bertuzzi
progetto grafico di Polystudio

129 p. ; cartaceo: 10,90 €
Bompiani -Agone/10, Milano 2012

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Copertina (part.), 1

Luca Scarlini è nato nel 1966, e il suo curriculum, scaricabile dal sito LucaScarlini.it (purtroppo non aggiornato, si ferma al 2008), basterebbe per riempire 5 o 6 curriculum di molti suoi più mediaticamente vezzosi colleghi di generazione: oltre a una cinquantina di titoli tradotti dall’inglese e dal francese (fra i tanti, Gore Vidal, L’età dell’oro, Fazi, 2000; Philip Ridley, Narciso Forbicini, per il Festival Andersen, 2005; Henry de Montherlant, Malatesta, Rimini, Raffaelli, 1993), il curriculum elenca una ventina di testi teatrali, e nove saggi.

Dal 2008 ibs segnala a nome Luca Scarlini: 3 titoli per il 2012, 3 per il 2011, 2 per il 2010, 1 per il 2009.

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Quarta di copertina (part.), 2

Sempre dal suo sito si scarica una breve biografia:

Luca Scarlini, saggista, drammaturgo, storyteller in scena, spesso insieme a cantanti, attori e anche in veste di interprete. Insegna all’Accademia di Brera e in altre istituzioni italiane e straniere; collabora con numerosi teatri e festival in Italia e all’estero.  Collabora con Radio3 e ha scritto in molti contesti delle relazioni tra musica e società, intervenendo nei programmi di sala di vari teatri europei, curando anche rubriche per il Teatro Regio di Torino; suoi testi sono tradotti in numerose lingue. Tra i suoi libri: La musa inquietante (Cortina) Equivoci e miraggi (Rizzoli), D’Annunzio a Little Italy (Donzelli), Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), scrive regolarmente su “Alias” del Manifesto e su “L’Indice dei Libri”.

Anche questa probabilmente non aggiornata.

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Copertina (part.), 4

Sul sito di MITO / Settembre musica, se ne trova un’altra:

Luca Scarlini è saggista, drammaturgo, storyteller.
Dopo aver insegnato all’Accademia di Brera e in altre istituzioni italiane e straniere, insegna attualmente presso lo IED di Milano e scrive per il Teatro Regio di Torino, così come per molte altre istituzioni teatrali e musicali in Italia e in Europa. In passato ha collaborato con Rai Radio3 e ha scritto, in diversi contesti, sulle relazioni tra musica e società.

Tra i suoi libri vanno ricordati: La musa inquietante (Cortina), Equivoci e miraggi (Rizzoli), D’Annunzio a Little Italy (Donzelli), Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), che affronta il tema dei castrati dal punto di vista della società del tempo. Recentemente ha scritto Un paese in ginocchio (Guanda) e Sacre sfilate (Guanda).

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Copertina (part.), 2

Sul sito di Oblique, se ne trova un’altra, molto lunga e articolata.

Luca Scarlini è nato a Firenze nel 1966, si occupa di drammaturgia contemporanea e di letteratura comparata. Ha realizzato per Stampa Alternativa due Millelire dedicati alla Beat Generation (Beat City Blues e Abbasso i capelloni), ha curato la riedizione di La penultima moda di Alfredo Panzini (Raffaelli) e insieme a Fulvio Paloscia ha firmato Star Trash (Castelvecchi), Mode (Adn Kronos) e Il mondo dei fan club (Adn Kronos). Ampia la sua opera in campo teatrale: spicca in particolare la traduzione dall’inglese di Medea di Robinson Jeffers nella collana I greci nostri contemporanei, dedicata alle riscritture contemporanee della mitologia classica, da lui diretta per la casa editrice Aletheia di Firenze.

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Quarta di copertina (part.), 3

Come storico dello spettacolo, attività che svolge come professore free-lance in varie università europee (tra cui Ginevra), ha pubblicato Un altro giorno felice. La fortuna dell’opera teatrale di Samuel Beckett in Italia edito da Maschietto & Mugolino, Lo sguardo selvaggio: cinema e televisione di Samuel Beckett edito da Quaderni del Battello Ebbro, saggi su Alberto Arbasino e Primo Levi nella rivista-libro Riga edita da Marcos y Marcos. Ha curato l’edizione italiana di Tutto il teatro di Sarah Kane e di Pittura su legno di Ingmar Bergman, entrambi usciti per Einaudi. Ha tradotto in ambito teatrale Lazy Brien di Gregoty Motton, Possibilities di Howard Barker, Turisti e soldatini di Wole Soyinka e in collaborazione con Barbara Nativi Sparkleshark di Philip Ridley, After Juliet di Sharman Macdonald, L’esame di Andy Hamilton.

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Quarta di copertina (part.), 1

Si occupa inoltre dell’opera di Giorgio Manganelli di cui ha curato le edizioni di Il delitto rende ma non abbastanza (Comix), Solo il mio corpo è reale (Quaderni di Via del Vento), De America (Marcos y Marcos) e per Einaudi (Collezione di Teatro, di cui Scarlini è collaboratore stabile) la pubblicazione delle traduzioni di Manganelli di La Duchessa di Amalfi di John Webster e di Manfredi di George Gordon Byron; ha curato un’antologia degli scritti di spettacolo (recensioni e saggi) sempre di Manganelli intitolata Cerimonie e artifici uscita presso Oedipus, mentre è uscito di recente Il personaggio da Archinto che inaugura la collana di tutti i testi teatrali.

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Pagina dell'occhiello (part.), 1

Tra gli ultimi lavori, la traduzione di L’età dell’oro di Gore Vidal (Fazi, 2001), il volume Shakespeare & Shakespeare dedicato alle riscritture shakespeariane pubblicato da Marsilio, la traduzione di Sherlock Holmes e i tranelli della logica di Colin Bruce (Cortina) e i saggi La musa inquietante. Il computer nell’immaginario (Cortina) e Equivoci e miraggi, recentemente uscito da Rizzoli. Ha tradotto in inglese per Faber & Faber la pièce Noccioline di Fausto Paravidino pubblicato nel volume collettivo Connections.

Lavora per l’Archivio Contemporaneo del Gabinetto Vieusseux per cui ha curato, tra l’altro, la mostra sul Fondo teatrale Proclemer presentata al Teatro della Pergola di Firenze nel 1998 e quella sul Fondo Bucciolini presentata nel 1999.

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Frontespizio (part.), 1

Insegna tecniche narrative presso la Scuola Holden di Torino e collabora con numerose istituzioni teatrali italiane, tra cui il Festival Intercity di Sesto Fiorentino, la Biennale di Venezia e, all’estero, con il progetto Connections del National Theatre di Londra e con il Festival Lift. Collabora inoltre con il Teatro Stabile di Parma, il Festival della Letteratura di Mantova, TTV – Videoteatro di Riccione, Teatri 90, Ravenna Teatro, Link di Bologna, The British Council e il Teatro Regio di Torino. Scrive regolarmente su L’indice come recensore di libri di teatro e spettacolo.

Anche questa, temo, non aggiornata.

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. pag. 9 (part.), 1

(in coda alla bio di Oblique una serie di commenti degli studenti -Scarlini ha tenuto delle lezioni all’interno dei corsi di editoria ivi organizzati-, che copio [Oblique mi perdonerà tutto questo copia-incolla]:

Giudizi degli allievi

  1. Un pozzo di cultura senza fondo. La sua lezione è stata una delle più interessanti, divertenti, coinvolgenti;
  2. Quest’uomo è un genio, sa un sacco di cose, ma parla troppo velocemente! È davvero difficile riuscire a stargli dietro. Nei corsi futuri, secondo me, dovrebbe assolutamente ritornare, anché perché spesso chi è interessato all’editoria deve conoscere anche sommariamente il lavoro del traduttore, spesso sottovalutato;
  3. Oh Luca Scarlini! Scarlini è un poeta, un Dalì, un personaggio che ti ammalia e ti fa innamorare. Di Scarlini non posso che parlare bene;
  4. Bellissima e pratica la sua lezione;
  5. Ho faticato un po’ a seguire il suo ritmo ma poi ho apprezzato moltissimo la sua intelligenza e competenza (Carla);
  6. Lo ammiro per la sua cultura ma il suo modo di porsi è insopportabile;
  7. Colto, intelligente. Interessante la comparazione fra traduzioni diverse;
  8. Personaggio sui generis. Direi che la lezione ha avuto elementi utili ma molte digressioni.”

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Copertina, dorso (part.), 1

Una biografia di Luca Scarlini è anche su Doppiozero (lì Scarlini tiene una rubrica: Signore e signori):

Luca Scarlini, saggista, performer, drammaturgo, occasionalmente cantante. Tra i suoi ultimi libri Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), Sacre sfilate (Guanda). lavora tra teatro e performance in Italia e in altri paesi, negli ultimi tempi in specie in Belgio.”

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Pagina dell'occhiello (part.), 1

Questo La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traumi, è il suo ultimo libro (oggi, mercoledì 3 ottobre 2012).

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. Quarta di copertina, dorso, copertina, dorso (part.), 1

Ne ha parlato Fulvio Paloscia per Repubblica:
“[…] Nel vivace immaginario del saggista, drammaturgo e storyteller fiorentino, forte del suo saper miscelare nozioni trasversali (come sempre nei suoi libri, anche qui si passa con disinvoltura dal cinema al romanzo alla psicanalisi) e ironia, Jackson diviene l’icona di tutto quanto c’è di positivo (poco) e di negativo (molto) nello sfruttamento del mito dell’infanzia all’interno della cultura pop.[…]”

Luca Scarlini, La sindrome di Michael Jackson. Bambini, prodigi, traum. Bompiani 2012. Copertina: Paola Bertuzzi; progetto grafico: Poljstudio. pagine non numerate in coda al testo (part.), 1

Una recensione di Luca Scarlini, pubblicata da L’Indice e poi su FN, fu scorsa da VADIeLOFO

Annunci

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] Fonte articolo Pubblicato in News Riccione […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: