federico novaro libri

Mathieu Lindon / COSA VUOL DIRE AMARE. Barbès 2012. (Recensione di Giacomo Giossi per L’Indice dei Libri, 11/2012)

Posted in recensioni by federico novaro on 14 gennaio 2013

Cosa vuol dire amare
di Mathieu Lindon

traduzione di Isabella Mattazzi
[responsabilità grafica non indicata]

cartaceo, 281 p., 15€
Barbès, Intersections [87], Firenze 2012

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Frontespizio (part.), 1
La copertina del libro parla chiaro: ecco tra i più importanti autori del Novecento ritratti uno in fila all’altro a Parigi, sul marciapiede fuori dalle éditions de Minuit, la loro casa editrice. Riconosciamo tra gli altri Robbe-Grillet, Claude Simone, Samuel Beckett, Nathalie Sarraute e tra di loro l’editore Jerôme Lindon.

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Copertina (part.), 4 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Copertina (part.), 5 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Copertina (part.), 6 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Quarta di copertina (part.), 2

Tutti sembrano colti come per caso, nessuno guarda direttamente verso l’obiettivo, la loro posa è per quanto possibile casuale e rivela in ognuno un atteggiamento ben preciso: il modo di reclinare la testa, strofinare i piedi o tenere la sigaretta li definisce e contemporaneamente li distingue dal nome che siamo abituati a leggere sulle copertine dei loro libri. Uno straniamento che trasforma essi stessi in un’opera, in questo caso questa memorabile fotografia di Mario Dondero.

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Copertina (part.), 1

Dondero con questa fotografia non mostra semplicemente un gruppo di autori, quelli delle éditions de Minuit, quelli del Nouveau Roman, ma rivela un’intimità: lo stesso fanno le pagine di Mathieu Lindon, figlio di Jerôme e oggi affermato scrittore e critico letterario per conto di Libération. Cosa vuol dire amare è un vero e proprio diario di giovinezza. Storia esemplare di una stagione unica e folle quanto -e forse qui sta l’inevitabile limite del libro- nostalgicamente irripetibile.

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Pag. 7 (part.), 1

Protagonista assoluto delle pagine di Lindon è l’appartamento di Michel Foucault in rue Vaugirard nella cui grande sala, come su un palco, prendono vita gli amori e le passioni di un gruppo di giovani intellettuali amici e ospiti di Foucault, o meglio di Michel come è quasi sempre chiamato Foucault: un’ostentazione del nome che non è solo funzionale, ma è un tratto poetico che definisce da subito la natura del racconto.
Lindon non si limita a raccontare una serie di aneddoti, anzi di quelli non v’é che una vaga traccia, bensì racconta la propria formazioni tra due poli che, se non ostili, certamente sono distinti e opposti, il padre editore e l’amico filosofo.

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Pag. 5 (part.), 1

A tratti fortemente claustrofobico e soffocante, Cosa vuol dire amare racconta le lunghe giornate trascorse nell’appartamento tra giochi erotici, sedute a base di LSD e oppio, in cui la figura di Foucault non è altro che una rassicurante ombra che tra un viaggio e l’altro fa capolino nell’appartamento: sorridente e divertito dal caos scatenato in sua assenza dai suoi giovani amici.
Lindon mette a nudo se stesso, la propria inconsapevolezza e la propria fragilità rispetto ad un padre dal nome ingombrante e dai modi essenziali, ma spesso definitivi e duri.
Non manca di destreggiarsi con abilità tra l’incanto letterario e la carne viva di una vita privilegiata ma sempre pericolosamente in bilico, in cui l’inciampo può tramutarsi da gioco in tragedia, da errore veniale a condanna mortale.

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. P. 153 (part.), 1

Tra i principali meriti di questo vero e proprio mémoire vi è la capacità di raccontare dall’interno di un appartamento parigino l’ultima stagione di una libertà d’animo e di corpo condannata a morte dall’incombere dell’AIDS. Prima la morte di Michel Foucault poi quella di Hervé Guibert segnano la fine di un periodo in parte edonista e autoreferenziale, ma sicuramente vivido di esperienze, teso al rifiuto di un conformismo sociale ormai fasullo.

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Pag. 27 (part.), 1

Articolo apparso su L’Indice dei Libri del mese del Dicembre 2012

(chi ha pagato il libro? Barbès ha gentilmente inviato a FN su richiesta una copia, che è quella fotografata, la copia su cui Giacomo Giossi ha invece condotto la recensione per L’Indice dei Libri FN non sa chi l’abbia pagata, ma si immagina che sia arrivata all’Indice da Barbès e da qui sia arrivata a Giossi, ma è un’ipotesi)

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Dorso, cop. (part.), 1

Riassunto bibliografico:
queer / letteratura francese / prime edizioni italiane
Cosa vuol dire amare, di Mathieu Lindon
1. ed. – Firenze : Barbès. – 2o,5 x 14 cm. ; 281 p.. – ([Intersections – 87])
Isabella Mattazzi (trad. di)
alla copertina: “da sinistra a destra, Alain Robbe-Grillet, Claude Simon, Claude Mauriac, Jerôme Lindon, Robert Pinger, Nathalie Sarraute, Claude Ollier di fronte alla sede delle Éditions de Minuit nel 1959. © Mario Dondero”
brussura, copertina in cartoncino opaco vergato
@2012 Barbès Editore
© 2011 P.O.L. Éditeur – Paris
tit. orig.: Ce qu’aimer veut dire

Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Quarta di cop., dorso, cop. (part.), 1 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Quarta di copertina (part.), 1 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Dorso (part.), 1 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Dorso (part.), 2 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Copertina (part.), 2 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. C. di guardia (part.), 1 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. C. di guardia (part.), 2 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Frontespizio (part.), 2  Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Colophon (part.), 1 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Pag. 7 (part.), 1 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Pag. 7 (part.), 2 Mathieu Lindon, Cosa vuol dire amare; Barbès 2012. [resp. grafica non indicata]; fotog.: A. Robbe-Grillet, C. Simon, C. Mauriac, J. Lindon, R. Pinget, S. Beckett, N. Sarraute, C. Ollier, 1959 © M. Dondero. Taglio superiore (part.), 1

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: