federico novaro libri

Tropico del Libro / Federico Novaro, domande e risposte su FN

Posted in Uncategorized by federico novaro on 1 febbraio 2013

tropico_2

Tropico del libro è un sito unico nel suo genere. È un sito di servizio rivolto a chi lavori nel mondo dell’editoria. Mondo angusto e sfruttatore come pochi altri, ma che inspiegabilmente in Italia sembra attirare frotte di giovani votati all’umiliazione di sé e del proprio tempo, prede dell’idea eidetica di un mestiere che, esso solo, potrebbe soddisfare ogni aspetto dell’umana vita. Avendo a disposizione una tale ricchezza pressoché gratuita, i cattivi dell’editoria -spesso più piccoli che grandi, spesso più nobili che squali- se ne cibano con gran ciangottìo di mascelle.

Tropico del libro tenta di mettere in mano a tutte queste persone un po’ di strumenti -non solo per il loro bene: per esempio ha anche una sezione di ricerca lavoro, cosa che istiga i giovani speranzosi a pensare che ce ne sia- per muoversi in sì crudele ambiente.

Elegante nel design come pochissimi (inspiegabilmente spesso amore per l’editoria si sposa con ignoranza assoluta d’ogni minima regola grafica), ci si orienta facilmente nella messe di sezioni sempre aggiornate. Grande attenzione al libro digitale, Tropico del libro è come un quotidiano pre-rete: da leggere la mattina prima di cominciare la giornata.

Ne parlai bene già altrove quindi è senza tema di piaggeria che dopo questo panegirico segnalo che Tropico ha chiesto un questionario compilato che parlasse di FN.

Ne è sortito un ritartto incerto, e perciò, direi, fedele.

Il post si intitola: FN | di letteratura LGBTQ e di libri-merce

Cito solo un passaggio:

“[…]

Cosa significa fare critica letteraria
Per FN, sia che si occupi di testi LGBTQ, con le Recensioni e le Segnalazioni, sia che si occupi di genere rosa, con Grazie Liala (a cura di Mariolina Bertini), o di scrittura contemporanea in italiano, con Avvertenze (di Caterina da Padova), o di letteratura gay (Queer Ship di Federico Boccaccini), o con affondi monografici su intellettuali straordinari come Roland Barthes (Bar Barthes, di Marco Mondino), o si cerchi di tornare su testi scomparsi dai cataloghi (con le Mancanze di Giacomo Giossi), fare critica letteraia è sempre cercare di dare degli strumenti, tentare degli avvisi solo se si è in grado di argomentarli, sopendo sempre l’esibizione dell’io e il palpito dell’emozione. Si tratta di cercare di capire come mai un libro sia, per qualche ragione, importante, saperle indicare, e tentare di darne delle spiegazioni verificabili, delle ipotesi valicabili.

Linea editoriale presente e passata
La linea di FN è sempre stata quella di fuggire la comunicazione emotiva, la sensazione di chi legge, l’emozione della lettura. Pare che ad FN ci se ne abbia già troppo delle proprie, di queste cose. Quello che invece sembra a FN mancare è un luogo dove si possa, anche con leggerezza, ragionare. Il tentativo è di costruirte tassello su tassello un ragionamento sul mondo contemporaneo dell’editoria da più aspetti, usando format diversi e che sono destinati a cambiare e ad avvicendarsi. Non importa qui dire: quel libro è fighissimo, si preferisce, se lo si pensa, dirlo solo se si è in grado di tradurre quel pensiero in un discorso argomentato, informativo, durevole.

[…]”

Il molto resto, lo trovate sul Tropico. Che ringrazio

tropico_1

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: