federico novaro libri

LA TERRA NERA DI SANDRO CAMPANI (Saluti dal Salone del Libro, 11)

Posted in cartoline, editoria by federico novaro on 30 maggio 2013

IMG_7658

Da Rizzoli
c’era in bella mostra
il nuovo libro di
Sandro Campani.
Chi segue
da tanto
FN
sa che
FN
trovò
il libro precedente di Sandro Campani,
Nel paese del Magnano, Italic 2009
il più
bel libro
dell’anno passato
“.

VADIeLOFO pure c’incapparono.

(così facciamo
un esperimento di
cartolina animata che è cosa molto moderna).
FN dice che ancora non sa come sia questo
La terra nera, e che i suoi tempi bradipici
chissà quando s’attiveranno per leggerlo,
che pare sempre che si rimandino
i libri belli
nell’illusosria speranza
di avere un tempo
buono
per leggerli
e non di risulta.
Una cosa -dice- posso dire:
che forse abituato dalla uscite sue
precedenti
questo volume fatico a riconoscerlo
come suo.
Mi fa pensare a una
saga nostalgica sul ritorno alla terra, a Tara.
E la frasetta sotto il titolo:
“Tre fratelli, una casa, un’Emilia dimenticata e dura. |
Cosa sopravvive a un’amore sbagliato?”.
Ma voi che v’immaginate?
Una specie di telenovela rurale, che altro?
E niente può essere più lontano
dalla scrittura, tutta fatta in levare, di molatura, di sospensioni,
di Campani
da quella roba lì che
sembra promettere il volume Rizzoli col suo nero dorso.
Certo magari Campani
ha preso un’altra via
e ha scritto
un’epopea rural-semtimentale. Ma io ne dubito
tantissimo.
La quarta poi vira la saga rural-sentimentale in
quasi fantasy, fra torri isolate, boschi bui e fratelli quasi Grimm.
Che dire:
non bisognerebbe dirne niente ora.
Solo resta -dice triste FN-
l’incertezza e il sospetto
che a fronte di una scrittura
difficilmente riducibile all’entertainement che sembra
essere il faro unico d’ogni
ufficio marketing delle case editrici grandone,
gl’abbiano confezionato
una scatola adatta ad altro
e che questo renda difficile
molto più difficile
arrivare alla bellezza della scrittura di Campani.
Naturalmente da verificare, e spero non sarà così
-o spero di sì da tanto ho amato la scrittura campaniana?-
ma per indicare che ok caspita come sono
bravi al marketing
ma se al sapone per i piatti ci
metti l’etichetta del
sapone per la lana
non è che hai fatto una gran
furbata.

Il consiglio di FN
è comunque: compratelo, magari lo foderate
con la carta, così
la confezione (Art Director: Francesca Leoneschi; Graphic Designer: Luigi Altomare / theWordlofDOT)
non v’influenza troppo.

Un saluto,
a presto,
FN

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: