federico novaro libri

Joseph Conrad / SUSPENCE: UN ROMANZO NAPOLEONICO. il canneto 2013. (Note a margine di Camilla Valletti)

Posted in editoria, note by federico novaro on 19 giugno 2013

Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Copertina (part.), 3

Suspense. Un romanzo napoleonico
(Suspense. A Napoleonic Novel)
di Joseph Conrad

traduzione di Camilla Salvago Raggi
a cura di Giuseppe Sertoli
progetto grafico di Paroledavendere
art director: Raffaella Valenti

cartaceo, brossura con alette, 306 p., 14€
il canneto editore -istorie 15, Genova 2013

Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Copertina (part.), 1

Molto difficile da notare l’edizione a cura della casa editrice Il canneto di un romanzo che uscì postumo nel 1925 di Joseph Conrad. S’intitola Suspense ed è incompleto, ambientato nella Genova del 1815 racconta la fascinazione di un giovane aristocratico per Napoleone, ombra inquietante sullo sfondo di una città turbolenta.

Forse il romanzo non è un capolavoro ma certamente è illuminante l’introduzione di Giuseppe Sertoli.
Esempio di alta critica testuale, con limpidità, in quelle pagine si dimostra quanto Conrad fosse debitore rispetto a Henry James, tanto da riprodurre sotto mentite spoglie la trama di Ritratto di signora. Sertoli dimostra, passo per passo, la variante conradiana di interi episodi, l’uso quasi equivalente degli aggettivi e soprattutto la volontà narrativa di centrare il racconto su una figura di donna prigioniera di una scelta sbagliata.

In più nel gioco delle rifrazioni, si affaccia prepotente il tema dell’omoeroticità così sfumata ma costante in entrambi gli scrittori. Anzi, in questo romanzo pochissimo noto, appare evidente la scelta finale del protagonista per il mondo maschile, l’amore per un donna “chiusa” è il passaggio obbligato per l’approdo gioioso dentro la comunità dei suoi marinai.

A differenza di altri critici di matrici psicoanalitica come massimo Fusillo, a Sertoli è sufficiente guardare ai testi per ritrovare le tracce nascoste di una familiarità non abbastanza studiata.

(una delle regole di FN è che ci si occupa di case editrici distribuite sul territorio nazionale -quindi le grandi, le medie, e alcune piccole-; è una scelta, un limite deciso dagli inizi. Le undici puntate de L’argent de poche di Giacomo Giossi ne furono una grande eccezione.

Occupandosi FN primariamente di testi queer oriented, quello che vorrebbe capire è come l’editoria mainstream, generalista, filtri quei testi, e come questi arrivino al mercato italiano.
Il canneto editore è una piccola casa editrice di Genova, molto radicata nella realtà locale -questo spiega il perché della presenza di Suspense in una collana tutta di titoli italiani, ma, appunto, con un legame con Genova-. Come dice giustamente Valletti questo libro -pur importante- è difficile da notare. Non lo si troverà nelle librerie di catena; è distribuito da A.L.I., che distribuisce pure Topipittori e Crocetti, ma anche una pletora di micro inutili marchi.

Colpa è naturalmente del sistema editoriale-distributivo-vendita italiano, intossicato dai guasti che sappiamo (sostanzialmente la possibilità per i grandi gruppi di possedere l’intera filiera, imponendo regole a propria misura con una distorsione del mercato in cui tutti perdono), ma anche resta una vocazione, quella al minoritarismo, al locale, all’editoria fatta per passione. Lodevole -e nel catalogo de il canneto si trovano lampi interessanti-, ma destinata a un lateralismo che rischia di diventare autistico.

Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Quarta di copertina, dorso, taglio superiore (part.), 1

Eppure un testo come questo -importante l’autore, importante la cura- compare qui, e non invece da Adelphi, per esempio, che ha appena riproposto, con successo, Il caso (traduzione di Richard Ambrosini). E tutti noi, se non fosse per Valletti che l’ha incrociato, non se sapremmo nulla. Da questo: l’eccezione che si fa su FN, parlandone.

Il testo non è ignoto al mercato italiano: nel 1962 lo tradusse per Bompiani Giovanni Fletzer, all’interno delle Opere complete di Joseph Conrad -era il 19° volume-; tornò poi per Mursia, di nuovo in un’Opere complete, a cura di Elio Chinol e Franco Marenco: [4: Ultimi romanzi : Vittoria e Romanzi mediterranei, a cura di Ugo Mursia, introduzione di Franco Marenco]). Nel 2001 è ricomparso in volume unico da De Ferrari, editore di Genova, ora introvabile -e non sono riuscito a trovare indicazioni della traduzione. Ma malgrado queste tre edizioni, pochi saprebbero indicare fra i titoli di Conrad Suspense. Bravi dunque a il canneto, ma anche un po’ ci si duole della collocazione in un catalogo che risulta di difficile accesso, cosa che nel panorama italiano attuale sta diuventando sempre più spia di un problema maggiore)

Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Quarta di copertina (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Quarta di copertina, dorso, copertina (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Dorso (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Copertina (part.), 2Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Copertina: totale, 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Risvolto di copertina (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Risvolto della quarta di copertina (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Pagina dell'occhiello (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Frontespizio (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Frontespizio (part.), 2Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Colophon (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Pag. 4 (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Incipit della Prefazione (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Incipit (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Elenco uscite collana (part.), 1Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Elenco uscite collana (part.), 2Joseph Conrad, Suspence. il canneto editore 2013. progetto grafico di Paroledavendere, Art Director: Camilla Salvago Raggi. Taglio superiore (part.), 1

(Chi ha pagato il libro? Valletti? FN non sa. La copia fotografata l’ha data Valletti a FN, ma FN non sa dove Valletti l’abbia presa)

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Nicola Caleffi said, on 19 luglio 2013 at 11:43 am

    L’edizione De Ferrari del 2001 uscì nella collana “Biblioteca Il Secolo XIX”. Fu tradotta dalla poetessa e scrittrice genovese Camilla Salvago Raggi, che per quella traduzione vinse nel 2001 il Premio Procida Elsa Morante. Di questa edizione si trovano copie su Ebay a pochissimi euro. La prima traduzione italiana di “Suspense” risale invece al 1935, a cura di Mario Benz: uscì per Bietti con il titolo di “L’aquila ferita”.

  2. federico novaro said, on 19 luglio 2013 at 11:46 am

    ah che bello quando qualcuno corregge le mie informazioni inesatte o incomplete. Grazie davvero per tutti questi dati preziosi

  3. mario curreli said, on 9 settembre 2014 at 9:15 am

    …. tutte le informazioni sulle edizioni italiane del conradiano Suspense sono sempre migliorabili; in realtà, la trad. di Benzi era apparsa quasi un decennio prima:

    XXVII, 1. Attesa, trad. e “riduzione” di Santino Caramella, apparsa in quattro puntate sulla terza pagina del quotidiano genovese Il lavoro, n. 290 (25 dicembre 1925), n. 16 (19 gennaio), n. 50 (27 febbraio) e n. 54 (4 marzo 1926).

    XXVII, 2. L’aquila ferita (Suspence) [sic], Romanzo, trad. di Mario Benzi, Milano, Bietti, 1929. “Biblioteca Réclame” n. 285. Con ritratto di JC.

    a. Idem al n. 32 nella collana “Biblioteca Internazionale” dello stesso Editore.

    b. Riedita come Napoleone I (L’aquila ferita), Milano, Bietti, 1934, pp. 240. “Nuovissima Collezione Letteraria”. Si tratta del terzo stato delle giacenze del volume precedente, ottenuto con il solo cambio della coperta e dei preliminari. Nota introduttiva editoriale. Senza ritratto di JC.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: