federico novaro libri

FERITO, di EVERETT, nella Beat

Posted in cartoline, editoria by federico novaro on 3 marzo 2014

IMG_0441

Il libro era uscito nel 2009
nella “Greenwitch” di Nutrimenti
ed è uscito nel 2012
da Beat, il marchio
che raccoglie in edizioni
tascabili
titoli usciti da un grappolo
di marchi medio-piccoli.
Fuori tempo massimo
FN
manda una cartolina lo stesso,
presa allo stand di Nutrimenti.
Perché allora agli inzizi
di Ferito di Everett,
FN scrisse una recensione della quale
va ancora molto fiero.
Le cartoline, in fondo,
si mandano anche dai luoghi
dove si torna,
non solo da quelli
in cui si arriva.
Appiccico qui sotto
un pezzo della
recensione:

“La domanda cui il testo vuole rispondere potrebbe essere: l’affermarsi del concetto di omofobia come, e quanto, interviene a modificare il senso di identità di un uomo eterosessuale che non voglia abdicare alla ragionevolezza e ai principi democratici, e che insieme non voglia rinunciare al piacere di sentirsi partecipe di una tradizione identitaria e comportamentale assodata? Si può essere uomini eterosessuali e rifiutare l’omofobia, negli altri, ma soprattutto in sé?
Everett risponde di sì, con tutta la forza del separatismo che afferma un’identità rinserrandosi, e concedendo che sia solo accettando la necessità delle ferite, il loro dolore, il loro valore simbolico di passaggi, che si può sopravvivere.”

Ferito, di Percival Everett

Un saluto
dalla Fiera
di Roma
della
Piccola e
Media editoria.

A presto, FN

Tagged with:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: