federico novaro libri

CIAO Federico Novaro Libri

Posted in Uncategorized by federico novaro on 27 maggio 2014

Un congedo, un trasloco, una muta

Schermata 2014-05-27 alle 20.06.10

Se non ricordo male ho aperto questo blog nel 2008. E ora lo saluto.
Rimarrà ancora aperto per un po’, ma non aggiungerò più post. Tutto si è spostato sul nuovo sito, FN.
È una casa accogliente e bellissima (grazie a Christel Martinod e Ivan Rachieli che l’hanno costruita) e io ne sono tanto contento.

Non sono più un blogger, mi chiedo se io lo sia davvero mai stato. Però ho imparato tanto facendolo, soprattutto ho capito che la dimensione così serratamente individuale non fa per me. A me piace la pluralità di voci e così da qualche anno qui iniziai a ospitare interventi di altre persone, poi la cosa prese una dimensione inaspettata e davvero qui non ci si capiva più niente.

Così aprii il sito, ma tenendo due piedi in due scarpe. Ora si consuma definitivamente il distacco. Tutti i post che sono comparsi qui ora sono là, belli ordinati e facili da trovare.

Mi sento un po’ come facessi la muta.

Nel 2008 parlavo dello stare in rete con sufficienza -come si fa snobisticamente di qualcosa che non si conosce. Stare su questo blog, inventarlo tutti i giorni e tutto quello che ha comportato (account di qua e di là -spesso, uf, confusamente), mi ha costruito nelle forme e sostanza che ho ora. Sono compiutamente diventato FN.

Federico Novaro Libri resta come titolo della pagina fb, che forse non si può cambiare, ma chissà.

Quindi qui saluto i sei anni passati e anche tutte le tantissime -a me sembrano sempre tantissime a partire da una- persone che qui mi hanno seguito, hanno commentato, sharato.
Mi trovate di là, a presto e grazie,

logo

Annunci

FN, tredicesima settimana, 2014

Posted in Uncategorized by federico novaro on 24 marzo 2014

Cose uscite su FN dal 10 al 16 marzo 2014

Proust. I colori del tempo, di Eleonora Marangoni. Electa 2014. Design di Paolo Tassinari e Leonardo Sommoli. Verso della carta di guardia / pagina dell'occhiello, frontespizio (part.), 1

Una recensione

Electa ha pubblicato un libro di Eleonora Marangoni: Proust. I colori del Tempo.
Per FN l’ha recensito Mariolina Bertini

“[…] Spicca dunque, in questo panorama che sembra privilegiare la ripetizione del già noto, o mettere en vedette ritrovamenti tutto sommato non epocali, come quello delle lettere scritte da Proust alla signora del piano di sotto per chiederle di fare un po’ meno rumore, lo studio elegante, stimolante e davvero originale che Eleonora Marangoni ha dedicato ai colori di Proust.

Lo accompagna un apparato iconografico di buona qualità, all’altezza di un’opera la cui precisione meritava di essere illustrata senza approssimazioni né sbavature, con lo stesso rigore che ha guidato l’autrice nella sua traduzione di tutti i brani citati, resi con esemplare, ammirevole sensibilità. […]”

FN > Recensioni > Proust. I colori del Tempo

 

CDE_MUNARI_NOVARO_FN

Un pdf

Le edizioni dell’Arengario hanno reso disponibile in pdf un testo e moltissime immagini a proposito delle sovracoperte che fece Munari per le edizioni del Club degli Editori fra il 1960 e il 1966

“[…] Un libro al mese una copertina al mese. Per la collana che nata nel 1960 proponeva ristampe di libri da poco pubblicati, in una veste tipografica attraente a costi contenuti. Erano tutti rilegati (hardcover) e dal 1960 al 1966 le sovraccopertine furono illustrate da Munari. […]”

FN > Editoria > Note > MUNARI per il CDE. a cura di Studio Bibliografico Arengario

Fabio Volo / Mondadori

Una cartolina dalle librerie

“[…] Non ho idea
del perché
le persone leggano
Fabio Volo,
non l’ho letto mai
dunque nulla posso dire,
l’ho però visto e sentito
e lì s’è fermata ogni
-se mai ci fosse stata-
ipotesi di lettura.
Ma:
che bravi sono stati
Giacomo Callo come art director
-è l’art director di tutta la Mondadori
un compito immenso
pazzesco
e
davvero ammirevole-,
Nadia Morelli invece come autrice del
progetto grafico. […]”


FN > Editoria > Cartoline > GIACOMO CALLO, NADIA MORELLI e i colori di Fabio Volo

gagliardi_fascista_novaro_3

Un Esercizio

Fermatevi un istante, respirate, leggete, eseguite. Esercizi, di Francesco Gagliardi, spartiti per i vostri corpi e le vostre menti

FN > Esercizi, di Francesco Gagliardi > 20. -del fascista maldicente

SUMMER_LOVE_NOVARO

Una nuova puntata

Ha ripreso Summer Love, una storia d’amore fra due giovani uomini, nel Belgio dei primi anni ’50, raccontata a partire dalle fotografie raccolte in un album, trovato sotto la neve in una piazza di Bruxelles, la scorsa settimana su FN è uscita la 55a puntata

“[…] Le fotografie che André e Milo conservano in questo album fanno pensare a fotografi per diletto, con una interessante, ma statica, coscienza compositiva. Su tutto prevale il racconto. C’è un gioco di rimbalzi differiti nel tempo. Milo guarda dentro l’obbiettivo della macchina di André, André guarda Milo attraverso il mirino, entrambi guardano al poi, a quando insieme vedranno le stampe, a quando decideranno quali destinare all’album, a quando le vedranno, anni dopo, nelle pagine dell’album. Non c’è mai presente in queste fotografie. […]”

FN > Summer Love > 55: fuga dal presente

kropplotion-novaro_1

Infine la settimana su FN s’è chiusa con Kroppslotion (è il racconto di una fotografia o è la fotografia di un racconto?)

“[…] Ci fu un tempo in cui io e il mare eravamo due perfetti sconosciuti.

Stringemmo amicizia tardi -fatto insolito per un sardo su un’isola a forma di sandalo, circondata da splendide acque lapislazzuli. Ne sentivo tuttavia parlare tanto e bene; non solo: mi capitava di leggere svariati libri a lui dedicati, vederlo recitare in più film o agitarsi curiosamente nei documentari televisivi di turno.

Eppure, nonostante ci separassero appena due colline e una pianura, trascorsero ben quattordici anni prima che potessi anch’io godere fisicamente della sua liquida e salata presenza. […]”

FN > Kroppslotion > PANA

Tagged with:

In vista dell’FNPAPERSHOP 2014

Posted in Uncategorized by federico novaro on 17 marzo 2014

A Maggio torna l’FNPAPERSHOP e allora ho iniziato a mettere sul Tumblr le copertine dei libri che saranno messi in vendita per finanziare FN che così può comprarne degli altri e continuare il suo lavoro di informazione.

Qui sotto gli ultimi tre caricati, e le loro schede.

Il Tumblr su cui si depositano si chiama FN / PAPERSHOP
Le copertine arrivano anche su Pinterest, divise per anni.

SOAVI_FANTABULOUS_LONGANESI_FN

Fantabulous, di Giorgio Soavi. “La Gaja Scienza, 314”, Longanesi & C., 1970.

Ma che copertina meravigliosa è questa?!

Non so aggiungere altro, salvo qualche informazione a lato di cotanta bellezza: Fantabulous era stato stampato già da Mondadori nel 1961 nella collana “Il tornasole”. Dopo questa di Longanesi il titolo non è stato stampato più. Il verso della sovracoperta è molto interessante per noi oggi. È così questa come sono così tutte le sovracoperte di quegli anni de “La Gaja Scienza”: vi si riporta fitto fitto in b/n l’elenco delle ultime uscite della casa editrice divise per collezioni. In capo all’elenco, in un rettangolo, si scrive: “Tutte le collezioni Longanesi & C. si distinguono per la qualità letteraria e per la cura tipografica della legatura d’amatore e con diciture in oro fino […]”; in coda si legge, sotto un rettangolo da compliare negli spazi vuoti: “Riempite questo tagliando con i numeri dei volumi che desiderate, mettetelo in una busta […] oggi stesso. Riceverete i libri […]”. Così questa sovracoperta bellissima non solo forniva all’editore uno spazio di comunicazione coi lettori oggi completamente dimenticato, ma era giusto un volgare impacchettamento d’occasione, che si eliminava non appena il libro raggiungeva casa, rivelandone la costa incisa oro -di nessun interesse per noi, naturalmente. Ma la sovracoperta dice altre cose a noi di oggi: al risvolto della quarta sotto il titolo a stampatello: “Opere di Giorgio Soavi” segue l’elenco di tutte le opere dell’autore, titolo per titolo, anno per anno, e, attenzione attenzione, anche dell’editore che l’ha pubblicato. Per esempio, a riga 14 si legge: “Fantabulous, Mondadori, Milano 1962 e Longanesi & C., Milano 1970”. Ah! Gl’antichi tempi perduti ormai.

MALAPARTE_DONNA_MONDADORI_FN

Donna come me, di Curzio Malaparte. Mondadori, “Lo Specchio narratori”, 1940. 1. ed.

La collana “Lo specchio” esiste tutt’ora, limitata alla sola branca della poesia. Ha avuto innumerevoli vesti grafiche, con alti e bassi notevoli. Non so quando iniziò ad avere questa. Nel ‘42, ho visto, un libro di Indro Montanelli (Giorno di festa) nella stessa collana aveva già una veste grafica diversa, con l’iconcina della mano femminile che tiene il segno in un libro che la caratterizzò poi per decenni. Questa è fra le mie preferite. La cornice è sempre la medesima, in quel gusto barocco che viene dritto dagli anni ‘30, che mentre s’ergevano razionalisti e algidi, rilasciavano in rivoli cornici di curve e controcurve attorno agli specchi, a bucare le porte degli hotel, nelle toilette delle dame d’altro bordo, sulle navi transoceaniche e sui libri. Ora non le si userebbero per il più zuccheroso dei romanzi, quando il rigore che questa curve e il gioco delle font fanno trasparire è serio se non grave; a seconda delle sezioni cambiava il colore del fondo..

Il titolo, dopo questa edizione del 1940 fu ristampato nel 1958 e nel ‘59; poi si deve arrivare sino a un’edizione Vallecchi del 2002 per ritrovarlo. poi di nuovo niente.

ROSSI_COBRA_BOMPIANI_FN

Cobra. Viaggio in India, di Vittorio G. Rossi. Bompiani 1942. 3.a ed.

Infuria la guerra, siamo nel XX anno dell’era fascista, come indicato in frontespizio, e Bompiani fa comporre per il libro di viaggio di Vittorio Rossi una sovracoperta hipster.

dal risvolto della prima di sovracoperta: “[…] Libro di viaggio alla maniera inconfondibile di Rossi, del quale il vastissimo suo pubblico ritroverà più che mai attivi e fervidi l’acuto spirito di osservazione, l’estrosa e balzante vigoria espressiva, la cordiale ironia che rifiuta ogni enfasi o retorica. […]”

FNPAPERSHOP, il 9 maggio 2014, a Torino

La serata annuale di finanziamento di FN

il logo dell’FNPAPERSHOP è di Christel Martinod

Tagged with:

L’INDICE DEI LIBRI di Marzo 2014

Posted in Uncategorized by federico novaro on 11 marzo 2014

È in edicola

Senza titolo

Appunti si sofferma sulla nuova collana Guanda (Gruppo GeMS), “Le Bussole”.

Giancarlo Ferretti recensisce Marzio Zanantoni, Albe Steiner. Cambiare il libro per cambiare il mondo. Unicopli 2013

Guillaume Perrier riassume le pubblicazione del centenario proustiano

Gabriella Bosco recensisce Le ore lunghe, di Colette, Del Vecchio 2013

Camilla Valletti scheda Promettimi che ci sarai, di Carol Rifka Brunt, Piemme 2014

Mariolina Bertini scheda Lectio Magistralis. Il tocco e la freccia, di Giuseppe Bonazzi, Aracne 2013

Senza titolo

L’Indice è anche on-line

Senza titolo

Tagged with:

L’Indice dei libri di Febbraio 2014

Posted in Uncategorized by federico novaro on 10 febbraio 2014

L’Indice dei Libri del Mese
è in edicola e sull’I-Pad

Senza titolo

Appunti parla di piccole, medie e grandi case editrici: sono vive? sono morte? stanno morendo? stanno resuscitando?

Camilla Valletti recensisce Le vite impossibili di Greta Wells, di Andrew Sean Greer (Bompiani 2014)

Mariolina Bertini scheda Il libro del bambù, di Vadislav Bajac (Besa 2013) e Il dandy della Reggenza di Georgette Heyer (Astoria 2013

Senza titolo

L’Indice è anche on-line

Senza titolo

Tagged with:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: